All’Acetaia del Cristo la pratica dell’ Aceto Balsamico Tradizionale di Modena si tramanda da tre generazioni, dal lontano 1849. Una tradizione che ha origini antiche e che in passato era un segreto da custodire gelosamente.

Oggi l’azienda vanta 2.000 botti di Aceto Balsamico DOP ed è la realtà mondiale più importante nella produzione di questa eccellenza. Forte della loro storia, la famiglia Barbieri porta avanti l’antica tradizione occupandosi in prima persona della produzione dell’ Aceto Balsamico: dalla cura del vigneto a coltivazione biologica, alla vendemmia, alla cottura dei mosti fino alla vendita.

Il segreto del successo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP risiede nelle caratteristiche trasmesse dai differenti legni delle botti durante il lungo e lento processo di invecchiamento. Le categorie d’invecchiamento sono due e fanno riferimento all’età della batteria: Tradizionale di almeno 12 anni ed Extra-Vecchio con oltre 25 anni di cure.

Solo con l’assaggio è possibile percepire i profumi e sapori che scaturiscono da piccolissime dosi di Aceto Balsamico: una composizione riuscita, un microcosmo aromatico di particolarissime fragranze, un tripudio di intensità aromatiche differentemente accentuate.

Acetaia del Cristo – Tradizione Balsamica

Lascia un commento

commenti