Il Rosso Conero è un vino rosso DOC, la cui produzione è consentita nel territorio delle Marche, nella provincia di Ancona.

Un abbinamento ideale è con pietanze a base di carne (arrosti, selvaggina…); il Rosso Conero si presenta di colore rosso rubino, con forti sfumature violacee dovute alla presenza di antociani, pigmenti naturali che danno il colore alla buccia dell’acino. All’olfatto sono tipici i sentori di ciliegia, prugna e frutti di bosco seguiti da liquirizia, cuoio e tabacco; il sapore è fortemente fruttato, ricco di sfumature e caratterizzato da un persistente retrogusto.

I tannini sono sempre molto presenti perché l’uva ne è ricca ed è alquanto difficile trovarne di ben maturi ed aromaticamente completi perché la loro maturazione non coincide quasi mai con quella zuccherina.

ott1Il Montepulciano d’Abruzzo – vitigno che contribuisce almeno per l’ 85% alla nascita del Rosso Conero – è un’uva a maturazione tardiva che si vendemmia dalla fine di settembre nelle annate calde e fino alla fine di ottobre in quelle fredde e nell’entroterra.

La produzione del vino rosso marchigiano Rosso Conero è tutelato da un Consorzio per la tutela nato nel 1966, aggregatore di tutti i produttori della zona. La Denominazione di Origine Controllata è stata attribuita nel 1967 e, successivamente, la tipologia “Riserva”, che prevede due anni di invecchiamento a decorrere dal 31 Marzo seguente a quello di produzione delle uve. Oggi, a maggior tutela della produzione e della qualità, ha ottenuto anche la Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Lascia un commento

commenti