Dalle epoche antiche fino ai tempi moderni, quasi non esiste viaggiatore che non abbia sentito l’esigenza di descrivere spostamenti vissuti in prima persona, riferiti o creati con la fantasia. Per viaggio intendiamo l’allontanamento da qualcosa che è conosciuto per raggiungere, tramite una nuova esperienza, un sapere nuovo.

Su questo si basa il progetto Vinovagando: un itinerario de ilVinauta tra i vigneti, alla scoperta di novità ed elementi particolari, per capire al meglio la Storia del vino in tutte le sue più varie sfumature. Il modo in cui il viaggio viene affrontato è la parte determinante per la sua completa riuscita: ilVinauta si cura molto di questo aspetto, per rendere indimenticabile ogni scoperta, ogni sensazione, ogni emozione. Per citare San’Agostino: “Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina”.

Un altro aspetto di fondamentale importanza è il perché del viaggio; il senso della ricerca sta nel cammino fatto e non nella meta, poiché il fine del viaggiatore dovrebbe essere il viaggiare stesso e non l’arrivare. Quindi ciò che è importante da capire è che l’assaporare ogni attimo deve essere lo scopo, il fine ultimo. Vinovagando porta il viaggiatore in una condizione di apprendimento, riuscendo ad affascinarlo con i dettagli, riuscendo a tracciare una mappa di riferimento, lasciando delle “briciole” sul suo percorso tra i vigneti per raggiungere ciò che è più avanti, più in alto, come nessuno aveva fatto prima.
“Tutto ciò che avete da fare è tenervi il vento alle spalle”. Joseph Conrad

Lascia un commento

commenti