“Da novembre 2010 al Prosecco Bisol sarà dedicata una delle 5 colonne d’eccellenza della Food Hall di Harrods a Londra, abbinata a quattro storici Champagne.”

Dall’8 novembre 2010 Bisol sarà il Prosecco esposto assieme ad altri 4 Champagne da Harrods nella Food Hall, completamente ridisegnata: Moet & Chandon, Veuve Clicquot, Tattinger, Pommery sono le altre quattro.

Il tempio del miglior Food and Wine internazionale sceglie, così, di sostituire con Bisol una delle cinque storiche colonne espositive dedicate allo Champagne nell’area Wine Shop: le etichette Bisol esposte saranno Jeio Valdobbiadene Brut, Bisol Crede Valdobbiadene, Bisol Cartizze, Bisol Talento Metodo Classico Riserva 2001 e Jeio Rosé, recente oro in Francia a Le Mondial du Rosé. “Questa è una svolta epocale per Bisol e per il Prosecco in generale” commenta Gianluca Bisol, direttore generale di Bisol.

Harrods, antico Department Store delle eccellenze mondiali, rappresenta un luogo che fa tendenza, dove transitano oltre 15 milioni di persone annualmente.

La Gran Bretagna è storicamente il principale mercato per lo Champagne, ma negli ultimi anni il Prosecco sta indubbiamente guadagnando sempre più terreno sullo spumante francese.

Come ha scritto lo scorso settembre l’autorevole rivista inglese Harpers, la Gran Bretagna sta entrando nel decennio del Prosecco, chiudendo il decennio dello Champagne. “Il Prosecco sta diventando il vino preferito tra i consumatori inglesi secondo le ultime ricerche di Wine Intelligence” dichiara Harpers “Il nuovo UK Wine Landscape Report 2010 – report sul panorama del vino – mostra che il 15% dei 28 milioni abituali consumatori in UK bevono adesso il Prosecco, con un incremento dall’ 8% del 2007”. “I consumatori dicono che amano questo vino perché ha un gusto gradevole, un costo contenuto, ma un’immagine sofisticata” si legge nell’articolo “Richard Halstead, Chief Operating Officer di Wine Intelligence dice che se gli ultimi 10 anni possono essere definiti il decennio dello Champagne, penso possiamo dire con sicurezza che stiamo entrando nel decennio del Prosecco ”.

“La Gran Bretagna è un mercato che ama il Prosecco e continua a premiarlo” spiega Gianluca Bisol “Bisol, grazie al fondamentale contributo del nostro importatore Bibendum, ha registrato quest’anno in Uk un incremento dell’export rispetto al 2009 del 46,6% ”.

Negli ultimi 5 anni, le vendite di Prosecco in Inghilterra sono quindi cresciute in modo davvero incredibile. “Non solo il consumatore giovane sceglie il Prosecco, ma anche il consumatore di mezza età, con reddito medio-alto” commenta Gianluca Bisol “La forza del Prosecco sta nel non essere considerato uno status symbol, bensì un lifestyle symbol, poiché rappresenta perfettamente uno stile di vita moderno e informale”.

[Via: bisol.it]

Il prosecco Belstar di Bisol su ilVinauta.it

Lascia un commento

commenti