Vi sembrerà un gioco di numeri, una casualità, una novità: ed è proprio così!

Venerdì 11 e sabato 12 novembre a Milano, nella splendida location dell’Antica Fonderia Napoleonica, si terrà un evento imperdibile per tutti gli amanti della gastronomia d’eccellenza, degli alti cibi e delle rarità italiane che fanno parte della nostra cultura ma che non sono sempre comuni a tutti.
È per questi motivi che ilVinauta ha voluto organizzare in collaborazione con Alla Fontana una “Due giorni del Gusto italiano”; sarete catapultati in un mondo squisito e superbo.
Abbiamo riunito in una singola-RE data tutte quelle che sono le eccellenze gastronomiche che più ci invidiano all’estero.

 

Saranno presenti 11 produttori unici al mondo tra cui:

Culatello di Zibello dell’azienda agricola di Massimo e Luciano Spigaroli.
Pastificio artigianale Felicetti
– Formaggi di fossa
di Renato Brancaleoni
Aceto Balsamico Tradizionale di Modena dell’Acetaia del Cristo
– Tartufo Bianco
– Campoli Appennino
Vino Lessona – per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia

Durante questi 2 giorni sarà possibile degustare i prodotti direttamente con i produttori che rimarranno con noi per tutta la durata dell’evento e con esperti del settore.
Sarà possibile acquistarli per portare a casa con voi un ricordo di queste esperienze gastronomiche uniche nel loro genere.

Un docente del laboratorio “Food & Beverage Management” dell’Università Milano-Bicocca, Pier Andrea Tosetto, terrà un seminario molto interessante sulle interpretazioni della doppia Piramide Alimentare/Ambientale e sul ciclo di vita degli alimenti per valutare l’impatto ambientale provocato dall’alimentazione. Inoltre si discuterà insieme delle tematiche agroalimentari introdotte nella formazione Universitaria in visione dell’EXPO 2015 e il vantaggio competitivo di un modus vivendi che tutto il mondo ammira e imita… forse troppo.

Abbiamo riunito in una location molto particolare questi produttori esemplari, ora mancate solo voi per capire che giornata sarà l’11-11-11!

Scopri i dettagli dell’evento sulla pagina Facebook del Vinauta

Lascia un commento

commenti